Navigazione veloce

Gli spazi

LABORATORIO DI INFORMATICA

Nella scuola da anni si è introdotto l’uso del PC fra le attività di istruzione ed educazione fin dalla scuola dell’infanzia.

Per i più piccoli, i primi incontri con il PC e con il mondo dell’informatica sono previsti sotto forma di gioco, al fine di familiarizzare più facilmente con il linguaggio informatico.

Il Laboratorio di informatica è dotato di PC collegati in rete, in continuo potenziamento. Viene utilizzato per attività di videoscrittura, esercitazioni didattiche, produzione di ipertesti a partire dalla scuola primaria per essere potenziata nella scuola secondaria di primo grado. Le attività di laboratorio sono sempre rigorosamente collegate alle attività didattiche svolte in ambiti disciplinari diversi.

 

LABORATORIO DI MUSICA

Il laboratorio di musica è un ampio ambiente polivalente strutturato, capace di contenere molti allievi contemporaneamente. E’ diviso in due settori diversamente attrezzati per attività artistico-musicali:

  • SALA CORO è capace di contenere fino a 50 studenti, attrezzata con tastiera elettronica, computer, chitarra e impianto stereo;
  • SALA DANZA è capace di contenere fino a 70 studenti, attrezzata con parete a specchio e asta fissa per esercizi coreutica, strumentario didattico ritmico-melodico, pianoforte, lavagna e impianto stereo.

Il laboratorio viene utilizzato tutta la settimana per innumerevoli attività :

  • Indirizzo musicale: Musica d’insieme, musica e movimento, canto moderno solistico;
  • Attività didattica per tutte le classi della scuola primaria e della secondaria di primo grado;
  • Laboratorio teatrale e preparazione degli spettacoli;
  • Corsi di formazione organizzati dall’Istituto.

 

LABORATORIO DI SCIENZE

Galileo Galilei nelle Opere afferma: Tra le sicure maniere per conseguire la verità è l’anteporre l’esperienze a qualsivoglia discorso non essendo possibile che una sensata esperienza sia contraria al vero.
(Galileo Galilei, Lettera a Fortunio Liceti del 15 settembre 1640).

L’attività di laboratorio è necessaria e imprescindibile dall’insegnamento delle scienze per la sua forte valenza formativa, motivazionale, di sviluppo e acquisizione delle conoscenze, nonché di cooperazione fra allievi.

L’approccio didattico-laboratoriale, basato sulla metodologia “hands on”, quella cioè di “toccare con mano”, potenzia la formazione di una mentalità esplorativa che induce gli studenti ad osservare e scoprire fenomeni per poi passare alla loro concettualizzazione.

Gli obiettivi che si propongono con il laboratorio sono:

  • favorire le relazioni docente/allievo e allievo/allievo, perché questi ultimi possano riferire opinioni con la massima spontaneità 
  • potenziare l’acquisizione di abilità trasversali quali la creatività , la capacità di costruire modelli, la comunicazione scritta, l’utilizzo del linguaggio specifico
  • accrescere l’interesse e la motivazione al lavoro favorendo il coinvolgimento individuale degli alunni , stimolati ad utilizzare le esperienze personali e ad acquisirne altre condivise all’interno del gruppo
  • aiutare a comprendere l’importanza di rispettare i materiali e gli spazi comuni, il rispetto dei tempi e dei compiti assegnati nel singolo e nel gruppo

Il laboratorio rappresenta un luogo non di “informazione” ma un luogo di scienza come incontro con le domande, i problemi e le scoperte che derivano dai bisogni, dagli interessi, dalla curiosità . Questa deve essere educata e fatta crescere orientando il progetto educativo all’acquisizione di un metodo scientifico reale attraverso l’uso del laboratorio come strumento per organizzare il processo cognitivo. Il laboratorio scientifico è strumento di supporto e integrazione del lavoro scolastico e diviene un’occasione preziosa e stimolante per attuare esperimenti non più concepiti come verifica scontata di leggi già note, ma come strumento di ricerca e di analisi della realtà , in un mondo in continua evoluzione.

La cultura scientifica di oggi deve essere in grado di fornire una solida capacità di giudizio in un mondo in continua evoluzione, passando da una dimensione informativa a una dimensione formativa e costruttiva: pertanto il processo cognitivo deve passare attraverso l’esperienza diretta e concreta.

 

LABORATORIO DI IMMAGINE

L’obiettivo del laboratorio d’Arte e Immagine è quello di far accostare tutti gli allievi al maggior numero di tecniche artistiche per dare ad ognuno la possibilità di scegliere il mezzo espressivo più congeniale. E’ importante dare a tutti la possibilità di agire in uno spazio che li vede liberi di esprimersi e di usare materiali diversi.

E’ fornito di una piccola biblioteca di consultazione immediata di testi per attività di ricerca ed approfondimento.

Finalità :

  • sviluppare l’osservazione e la formazione del pensiero critico/creativo;
  • stimolare la motivazione all’apprendimento;
  • aiutare a comprendere l’importanza di rispettare i materiali e gli spazi comuni, il rispetto dei tempi e dei compiti assegnati nel singolo e nel gruppo;
  • potenziare l’acquisizione di abilità trasversali quali la creatività espressiva, la capacità di costruire modelli, la comunicazione scritta, l’utilizzo del linguaggio specifico
  • affinare le capacità grafico/pittoriche/manipolative attraverso la sperimentazione e l’uso di strumenti polimaterici;
  • sostenere le attività che vengono svolte nelle classi principalmente attraverso la lettura, la scrittura, la discussione e con lo strumento libro, con produzioni grafico-operative polimateriche
  • esprimere in un laboratorio variamente attrezzato, insieme ad un gruppo di compagni, il suo mondo interiore, trasportato in uno spazio definito e ben preciso;
  • accrescere l’interesse e la motivazione al lavoro favorendo il coinvolgimento individuale degli alunni, stimolati ad utilizzare le esperienze personali e ad acquisirne altre condivise all’interno del gruppo.

 

LA PALESTRA

Ampia struttura (una delle più grandi palestre scolastiche del capoluogo: m. 30 x 18) dotata di tre spogliatoi e molto ben attrezzata con materiale specifico sia per i bambini più piccoli che per i ragazzi della Scuola Secondaria (spalliere, quadro svedese, scale curve, materassi e tappetini, panca svedese con asse di equilibrio, cavallina e pedana elastica, piccoli attrezzi).

Contiene campo di pallacanestro regolare (m. 26 x 14) e impianto di pallavolo regolare (m. 18 x 9) con relative zone di rispetto.

Le dimensioni della palestra e le attrezzature presenti (due canestri mobili, due mini-porte da pallamano/calcetto, un impianto di minivolley mobile) consentono di lavorare sia in forma laboratoriale che a settori o a stazioni con esercitazioni e giochi propedeutici agli sport di squadra coinvolgendo contemporaneamente TUTTI GLI ALUNNI.

L’attività didattica curricolare è integrata e arricchita da quella proposta con l’Indirizzo Motorio e Sportivo di Minivolley / Pallavolo e di Atletica Leggera: il lavoro di preparazione di base è favorito da impianti e attrezzature specifici (rete da 20 metri e palloni adatti per peso, dimensioni e materiali; attrezzature per Corse, Salti e Lanci).

 

SPAZI ESTERNI E GIARDINO

La scuola Sichirollo dispone di ampi spazi esterni. Un ampio cortile attrezzato, un piccolo campo da calcio interni alle mura scolastiche. Un campo da calcio regolare e un ampio spazio verde nell’area del parcheggio della scuola.

Questo permette agli alunni dei vari ordini scolastici di trascorrere momenti all’aria aperta sia durante la ricreazione, che durante i momenti di pausa pranzo o dopo pranzo. Durante l’animazione estiva o per le feste organizzate con le famiglie.

Vivere la scuola accogliente significa infatti per noi trovare modalità diverse di apprendere e quanto più rilassante è finire l’anno scolastico facendo lezione sotto l’ombra di un albero?

 

MENSA SCOLASTICA

La scuola dispone di un ottimo servizio mensa, con menù equilibrati(secondo quanto previsto dalle indicazioni dell’USL 18), preparati da personale qualificato interno alla scuola, in grado di rispondere anche ad esigenze particolari quali intolleranze e allergie alimentari. I bambini sono seguiti durante il pasto e vengono educati ad un’alimentazione completa.